Caro libri, Codici lancia l’allarme nel sorano

da iltempo.it

Caro libri, Codici lancia l’allarme nel sorano

Il casoSi sforerebbe il testo massimo previsto dal Ministero della Pubblica Istruzione

Ciro Altobelli SORA Un problema grosso come una casa, anzi come una scuola. È rappresentato dall’aumento spesso ingiustificato e comunque esponenziale del costo di libri di testo, facoltativi e di tutto quanto necessita ai ragazzi per frequentare senza problemi i vari istituti scolastici. Per mettere un freno ai rincari dei libri, lo scorso anno il governo presieduto dal presidente Silvio Berlusconi ha emanato un decreto che limita le possibilità di aumenti al 10 per cento, con l’obbligo di motivare la scelta di testi più costosi. Per tante scuole che si sono adeguate alla legge ce ne sono altre che non lo hanno fatto e per questo il Codici, dopo aver condotto una accurata analisi negli istituti di Sora e Castelliri, annuncia che invierà la segnalazione delle scuole inadempienti al Provveditorato agli studi di Frosinone ed al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Nell’analisi oltre al costo dei libri di testo si evidenzia anche che per l’inizio del nuovo anno scolastico 2010/2011, come sempre, l’acquisto di zaini, diari, colori, penne, matite, album da disegno sta incidendo e non poco, sul bilancio di ogni famiglia arrivando a superare anche i 160 euro. «Una cifra – spiegano dall’associazione che tutela i cittadini – giustificata dalle marche e dalla qualità del prodotto acquistato, oltre che dalla moda del momento». Così, l’inizio dell’anno scolastico è «economicamente sfavorevole per migliaia di famiglie, anche perché ai costi del materiale di cancelleria va necessariamente aggiunta la spesa dei libri di testo». Codici ricorda quindi che per il libri il Ministero ha fissato i tetti massimi di spesa che ogni Istituto è tenuto a rispettare che per le classi prime della Scuola Secondaria di I grado è di euro 286,00 mentre per le classi prime delle scuole secondarie di secondo grado, dipende dal tipo di istituto. Si va da un minimo di 240 euro per l’istituto professionale per l’industria e artigianato ai 320 del liceo classico. Dopo uno studio sul territorio, Luigi Gabriele, Segretario Provinciale CODICI Frosinone sottolinea che mediamente a « a Sora e a Castelliri, in genere si superano i 250 euro arrivando anche a spenderne 378. Dipende se il corso di studi è tradizionale o sperimentale e se l’elenco dei testi comprende libri consigliati (ad esempio libri di religione, vocabolari). Sono proprio questi ultimi a far decollare il prezzo finale; perché, se è vero che l’acquisto del libro consigliato è opzionale, è pur vero che è impossibile per uno studente fare a meno del vocabolario di latino, indispensabile nei Licei».

Vai alla homepage

14/09/2010

Caro libri, Codici lancia l’allarme nel soranoultima modifica: 2010-09-26T17:12:03+02:00da luigigabriele
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento