Abbiate coraggio:il tasso usuraio bancario fino al 2011 può essere oggetto di condanna

Da JusticeTv,it

CASSAZIONE: USURA, DECRETO SVILUPPO NON E’ RETROATTIVO
Categoria: News

Pubblicato Giovedì, 22 Dicembre 2011 11: :40

Anche se il “decreto sviluppo” diventato legge lo scorso luglio ha introdotto un regime favorevole agli istituti di credito, in relazione al reato di usura, esso non ha effetto retroattivo e, dunque, le banche che applicano un tasso effettivo globale alto, non ne possono usufruire in questo senso in caso di denuncia da parte di imprese o privati che lamentano l’applicazione di tassi usurari.

A stabilirlo é la sentenza n. 46669 depositata dalla II Sezione Penale della Suprema Corte di Cassazione il 19 dicembre 2011. Si tratta della prima sentenza che prende in considerazione la regolamentazione del mercato del credito. Nella fattispecie, il caso riguardava il ricorso operato da un banchiere denunciato da un gruppo imprenditoriale proprio a causa dei tassi di interesse troppo alti. I giudici, esaminato il caso, hanno statuito che “la portata dell’intervento innovativo sulla determinazione dei criteri di individuazione del tasso soglia e la mancanza di norme transitorie, certamente non dovuta a disattenzione, denotano che si è voluto dare alla normativa (che ha introdotto un regime maggiormente favorevole agli istituti di credito in relazione al reato di usura) operatività con esclusivo riferimento a condotte poste in essere dopo la sua entrata in vigore, senza produrre effetti su preesistenti situazioni, regolate dalla normativa precedente”. Per questo, il dirigente del gruppo bancario é stato assolto in quanto “il fatto non costituisce reato”, si legge nella sentenza, dal momento che esistono controverse indicazioni della Banca d’Italia. In ogni caso, il gruppo imprenditoriale può ricorrere alla giustizia civile, per chiedere un risarcimento danni nei confronti delle tre banche citate in giudizio che, pur in assenza di condanna penale per i loro vertici, dovranno risarcire i danni per aver prestato soldi a tassi usurari dal 1997 alla fine del 2002. In proposito, la Cassazione spiega che per l’ usura essendo “comunque un illecito avente rilevanza civilistica, non rileva, ai fini risarcitori, che non sia stato accertato il responsabile penale della condotta illecita, in quanto l’azione risarcitoria civile ben potrà essere espletata nei confronti degli istituti interessati che rispondono, comunque, del fatto dei propri dipendenti”.

SPORTELLO SORA (Fr)
Lunedì: 11:00-13:00 e 15:15:17:15; martedì: 10:00-13:00; giovedì: 11:00-13:00 e 15:15-17:15 (consulenza legale); venerdì: 11:00-13:00
E- mail: sportello.sora@codici.org; telefono: 0776/828315 . Corso Volsci, 1 presso la sede comunale di Palazzo Venezia.
SPORTELLO CASTELLIRI (Fr)
Lunedì 9.00 – 14.00; martedì 15.00 – 17.00 Consulenza Legale; mercoledì 9.00 – 14.00; giovedì 9.00 – 13.30.
E-mail: sportello.castelliri@codici.org; telefono 0776.807350. Via Torino, 19 c/o sede del Comune di Castelliri.

Abbiate coraggio:il tasso usuraio bancario fino al 2011 può essere oggetto di condannaultima modifica: 2011-12-23T10:57:00+01:00da luigigabriele
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento