Usura, Codici: le fonti che creano esposizioni al debito sono spesso istituzionali

Lo speciale sull’usura nella puntata 12 del Tg Economia di spazioconsumatori.tv

E’ l’usura il tema centrale della puntata n. 12 del “Tg Economia”, on line sul sito www.spazioconsumatori.tv con le interviste al Consigliere Regionale del Lazio, Mario Mei, al Segretario Nazionale del Codici, Ivano Giacomelli e al Presidente del Forum delle Associazioni Antiusura, Alessandra Coppola in occasione della presentazione della proposta di Legge “Interventi in materia di antiracket e antiusura”.

Ancora una volta si pone l’accento sulla necessità di legiferare in maniera adeguata per tutelare ed assistere i cittadini, vittime di un fenomeno sempre più in crescita.

La proposta di legge appoggiata anche dal Codici e da Forum delle Associazioni Antiusura, compie importanti passi avanti rispetto allo scenario attuale, in quanto prende in considerazione tutte le esigenze delle vittime di usura, si ispira al principio di sussidiarietà e riconosce nei soggetti sociali un ruolo fondamentale all’interno della Regione Lazio.

Rimanendo in tema di usura, visto il contesto allarmante, sono state convocate in audizione, il 21 marzo scorso, dal Presidente della X Commissione del Consiglio Regionale del Lazio, Francesco Saponaro, le associazioni antiracket e antiusura

Uno scenario preoccupante per le piccole e medie imprese, secondo il presidente Saponaro, la cui urgenza è quella di rivedere la Legge 33 del ’99.

Altrettanto allarmante sono stati  i tagli al sistema dell’antiusura. A comunicarlo Giuseppe Parroncini, membro Commissione speciale Sicurezza e integrazione sociale, lotta alla criminalità del Consiglio Regionale Lazio: “Quest’anno – dichiara – i fondi sono diventati 625.000 euro, una vergogna, perché la lotta all’usura si fa con i fondi”.

Il sistema dell’antiusura è difatti in crisi. Dal 2009 ad oggi si è assistito ad un progressiva diminuzione di fondi per prevenire e combattere il fenomeno. Si è infatti passati da 1.500.000 euro del 2009 a 750.000,00 euro del 2010 fino ad arrivare  ad  625.000 euro per il 2011. Una decurtazione pari a più del 50 per cento. I fondi 2010 e 2011 non sono ancora stati erogati.

Così accade che sempre più spesso piccoli e medi imprenditori, artigiani decidano di togliersi la vita.
“Hanno forti crediti nei confronti della P.A. – commenta Annamaria Tedeschi Vicepresidente Commissione Piccola e media impresa, commercio e artigianato del Consiglio Regionale Lazio -La Regione Lazio è il peggior pagatore che possiamo avere nel mondo dell’economia laziale”.
La notizia che conferma il dramma è di poche ore fa. Un artigiano romano si è tolto la vita, impiccandosi, perché soffocato dai debiti e dall’usura.

Ma ad essere fortemente in crisi non sono solo le piccole  e medie imprese ma anche i singoli cittadini.
“Le fonti che creano esposizioni al debito sono spesso fonti istituzionali – commenta Giacomelli –  derivanti dal sistema bancario e dal sistema finanziario, in genere, ma soprattutto  dal recupero crediti delle Società a questo deputate, come Equitalia. In molti casi viene creato un disequilibrio economico tale per cui la gente è costretta a trovare soluzioni anche per vie alternative a quelle legali”.

A tal proposito, il Codici ricorda la campagna “Sos debiti” lanciata proprio per far fronte alle sempre crescenti segnalazioni di difficoltà lamentate dai cittadini. La campagna è rivolta prettamente ai soggetti fortemente sovra indebitati perché oppressi dalle ingenti richieste economiche che provengono dalle Agenzie di riscossione crediti. L’e-mail di riferimento è ricorsiequitalia@codici.org.

Lascia il tuo commento si spazioconsumatori.tv

Invitiamo tutti i cittadini che hanno subito analoghe vessazioni a rivolgersi agli sportelli comunali e segnalare l’accaduto.

SPORTELLO SORA (Fr)
Lunedì: 11:00-13:00 e 15:15:17:15; martedì: 10:00-13:00; giovedì: 11:00-13:00 e 15:15-17:15 (consulenza legale); venerdì: 11:00-13:00
E- mail: sportello.sora@codici.org; telefono: 0776/828315 . Corso Volsci, 1 presso la sede comunale di Palazzo Venezia.
SPORTELLO CASTELLIRI (Fr)
Lunedì 9.00 – 14.00; martedì 15.00 – 17.00 Consulenza Legale; mercoledì 9.00 – 14.00; giovedì 9.00 – 13.30.
E-mail: sportello.castelliri@codici.org; telefono 0776.807350. Via Torino, 19 c/o sede del Comune di Castelliri.


Usura, Codici: le fonti che creano esposizioni al debito sono spesso istituzionaliultima modifica: 2012-04-13T16:33:00+02:00da luigigabriele
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento